I TAROCCHI

IL MATTO Il Matto Ŕ la ventiduesima carta degli Arcani Maggiori o numero 0. Viene tradizionalmente raffigurato, come un viandante, in un costume dai colori vivaci, che trasporta un fardello sulle spalle ed Ŕ accompagnato da un cane che gli si abbarbica alle gambe. Rappresenta l'insensato che si affida al caso.
Il Matto Ŕ un giullare, che simboleggia la pazzia, la stravaganza, l'instabilitÓ e, talvolta, persino la frivolezza. ╚ un uomo libero, non ha limitazioni, nÚ teme le conseguenze dei suoi atti, si lascia semplicemente trasportare dal vento delle emozioni e degli impulsi.
Nulla ha e nulla riesce a condizionarlo.
Pu˛ essere segno di promesse non mantenute oppure rivelare insicurezza o desiderio di avventure e di cose nuove. Questa carta ci invita ad una maggiore riflessione e a non prendere in giro noi stessi o gli altri.

CuriositÓ
Per il Sabbat il suo giorno Ŕ il 1░ aprile, il giorno dei matti! Se fosse un profumo, sarebbe il narcotico che fa cadere in trance. In astrologia, invece, rappresenta il Pesci in transito verso l'Ariete.

Carta dritta
NovitÓ e cambiamenti positivi. Favorisce le intuizioni e l'abbandono agli istinti.

In abbinamento con:
Il Giudizio: illuminazione
Il Bagatto: riflessione

Carta rovesciata
Simboleggia decisioni sbagliate o sconsiderate, apatia e tanta impulsivitÓ.

In abbinamento con:
La Luna: follia latente
La Torre: abbattimento e sconforto