I principali santi festeggiati oggi
S. MATTEO patr. di Salerno
S. Panfilo mart.
S. Alessandro mart.
S. Giona mon.

Un consiglio quotidiano dalla saggezza popolare
"Una volta si perdona, la seconda si bastona"
L'etimologia e il significato dei nomi
Matteo
Etimologia: Deriva dall'ebraico "Matithya", composto di "matah", "dono", e "yah", "Dio", con il significato di "dono di Dio", venne latinizzato in "Mattheus".
Carattere: é una sorta di "preveggente", che possiede antenne particolarmente sensibili con cui capta le sensazioni di chi lo circonda e degli avvenimenti in corso. In amore è passionale e un po' tiranno, e rimanda la scelta definitiva finché, per caso, non incontra la donna che decide per lui. Di solito, si fida del suo intuito e della prima impressione. Riesce a cogliere i più intimi segreti degli altri, rivelandosi a volte troppo invadente, ma poi chiede scusa e sa come farsi perdonare.
Numero fortunato: 2

Carattere e personalità di chi è nato in questo giorno
Sei dotato di grande sensibilità ed intuizione. Il tuo lavoro è basato sullo studio e la ricerca e, grazie all'impegno e all'intelligenza, potrà darti molte soddisfazioni. In amore la tua timidezza, che ti porta spesso a chiuderti in te stesso, può essere scambiata per indifferenza. Se imparerai ad essere più spontaneo e comunicativo, non tarderai a trovare chi ti apprezza come meriti.
Curiosità e fatti storici accaduti in questo giorno
"20 settembre 1920. Ha inizio uno dei fenomeni più eccezionali della storia dell'uomo, normalmente abituato a risolvere i problemi aggredendo: in India, il mahatma Gandhi dà inizio alla prima campagna di resistenza passiva."
Personaggi famosi di oggi e di ieri nati oggi
Girolamo Savonarola - 1452
Sergio Zavoli - 1923
Ombretta Colli - 1943
Stephen King - 1947

Invenzioni e scoperte effettuate in questo giorno
Medicina
C'è chi ha definito la pillola anticoncezionale il più potente mezzo di emancipazione femminile nella storia dell'umanità. Messa a punto nel 1951 dal biologo americano Gregory Pincus unendo il progesterone ad altri ormoni sessuali femminili (estrogeni), e sperimentata dal 1956 su moltissime donne, la pillola verrà commercializzata nel 1961, diventando in aggiunta al preservativo il metodo più diffuso di contraccezione. Il significato liberatorio della pillola per la donna è evidente: finalmente è lei a scegliere se e quando avere figli. In Italia però le cose si complicano per un vecchio divieto di registrazione di medicinali anticoncezionali, che cadrà solo nel 1977. Fino a quel momento i medici aggiravano l'ostacolo prescrivendo la pillola ufficialmente per curare alcuni disturbi, ma ufficiosamente per il suo vero scopo.