I principali santi festeggiati oggi
S. GIOVANNI GIUSEPPE della Croce
S. Olivia mart.
S. Virgilio vesc.

Un consiglio quotidiano dalla saggezza popolare
"Al quinto dì vedrai che mese avrai"
L'etimologia e il significato dei nomi
Virgilio
Etimologia: Deriva dal latino "Vergilius", termine di origine etrusca, di ignoto significato, che, in epoca repubblicana, prese la forma "Virgilius". Diffuso ampiamente tra i cristiani, risulta ancora oggi attestato in tutta Italia, anche se ormai raro.
Carattere: Persona solida, con un alto rispetto del senso del dovere, Virgilio è granitico sia nelle sue convinzioni che negli affetti. Giudica con rigore e severità, e non dimentica nulla, anche se a è in grado di perdonare qualsiasi cosa. Il suo forte è l'abilità manuale, ed un aspetto sano e sportivo che lo renderà attraente per tutta la vita.
Numero fortunato: 2

Carattere e personalità di chi è nato in questo giorno
Sei attento, prudente e dotato di un notevole sesto senso per gli affari che ti permetterà di raggiungere una buona posizione economica. Ami moltissimo la famiglia e i figli. Ti sposerai molto presto e il tuo partner saprà ricambiare la tua dedizione. A volte però ti mostri eccessivamente possessivo nei suoi confronti: cerca di non esagerare.
Curiosità e fatti storici accaduti in questo giorno
"3 marzo 1875. Va in scena, all'Opéra-Comique di Parigi, la Carmen di Bizet, inizialmente uno scandalo, ma che il 23 ottobre dello stesso anno a Vienna riscuoterà un gran trionfo."
Personaggi famosi di oggi e di ieri nati oggi
Giambattista Tiepolo - 1696
Ennio Flaiano - 1910
Pier Paolo Pasolini - 1922
Lucio Battisti - 1943

Invenzioni e scoperte effettuate in questo giorno
Medicina
L'organizzazione diventa l'anima anche delle trasfusioni di sangue che fino ad allora avvenivano direttamente da individuo ad individuo, da braccio a braccio, previo un controllo sommario, dopo aver chiamato in tutta fretta il donatore al capezzale del malato. Ma nel marzo 1937 il chirurgo americano Bernard Fantus fonda la prima banca del sangue presso il Cook County Hospital di Chicago. Si tratta di un sistema perennemente in funzione per conservare a quattro gradi centigradi il sangue donato, dopo averlo controllato ed etichettato. Da allora, anche grazie a tecniche successive come il congelamento, è possibile assicurare trasfusioni a pazienti sempre più numerosi, con sempre maggiori garanzie, evitando peraltro che il sangue venga inutilmente sprecato.